Home

L’ingegneria aerospaziale costituisce uno dei settori a livello tecnologico più avanzato, per il quale è necessaria una specifica figura professionale, capace di adattarsi in conseguenza del continuo e rapido evolversi dello stato dell’arte delle scienze e tecnologie aerospaziali. In questo contesto, il corso di laurea si propone di formare un laureato dotato di una solida preparazione nelle discipline di base, nelle discipline primarie dell’ingegneria industriale ed in quelle caratterizzanti, che permetta di svolgere attività di progettazione e verifica di componenti di sistemi aerospaziali o di operare nel settore dei servizi aeronautici, oppure di proseguire con efficacia gli studi nel successivo livello di laurea magistrale.

Il Corso di Laurea prevede un solo curriculum metodologico di durata triennale. Dopo la laurea lo studente può accedere al corso di laurea magistrale in ingegneria aerospaziale senza debiti formativi mentre l’iscrizione ad altri corsi di laurea magistrale affini può richiedere l’estinzione di debiti formativi. Gli insegnamenti sono organizzati in modo da fornire un’adeguata conoscenza degli aspetti metodologico-operativi delle materie di base (quali l’analisi matematica, la fisica e la chimica), nelle materie fondamentali dell’ingegneria industriale (quali il disegno tecnico, la scienza dei materiali e delle costruzioni, la meccanica e la termodinamica applicata) ed una conoscenza approfondita delle discipline caratterizzanti dell’ingegneria aerospaziale (quali gli impianti aeronautici, la fluidodinamica, la propulsione aeronautica e la tecnologia delle costruzioni aerospaziali). La prova finale, alla quale sono attribuiti 3 CFU, consiste nell’approfondimento di un argomento inerente uno degli insegnamenti del Corso di Laurea a scelta dello studente.

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale, di durata biennale, si propone di formare una figura professionale specialistica nel settore, capace di operare con efficacia nella progettazione e nella gestione di complessi sistemi che operano all’interno (aeronautici) o all’esterno (spaziali) dell’atmosfera. Tale obiettivo viene perseguito fornendo un’approfondita preparazione nelle discipline aerospaziali ed una capacità progettuale e gestionale di sistema. Il corso di Laurea è strutturato in due curricula: aeronautico e spaziale. A sua volta, il curriculum aeronautico presenta tre indirizzi distinti: Meccanica del volo, Strutture, Aerodinamica. Il curriculum spaziale offre un percorso di studi in lingua inglese, fruibile sia da studenti italiani che stranieri (MSSE – Master of Science in Space Engineering). L’attività didattica si basa su lezioni ed esercitazioni teoriche le quali, in alcuni casi, hanno un risvolto pratico attraverso esperienze effettuate nei vari laboratori della sede aerospaziale del dipartimento di afferenza del Corso di Studio. Inoltre, in alcuni periodi dell’anno accademico possono essere proposti dei seminari integrativi svolti da esperti italiani e stranieri. Inoltre, sono attivi accordi di collaborazione con enti esterni che permettono lo svolgimento di attività di ricerca comuni e l’esecuzione di stage di studenti del Corso di Studio per lo svolgimento del lavoro di tesi.

I corsi di Laurea e di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale afferiscono al Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale e fanno parte della Scuola di Ingegneria dell’Università di Pisa.